Interesse composto

Si ha interesse composto annuo quando gli interessi di un dato investimento vengono capitalizzati annualmente e cioè aggiunti al capitale dell'anno precedente e reinvestiti.

Ad esempio, se si investono 10000 euro per 5 anni al tasso d'interesse del 7% dopo il primo anno si hanno 700 euro d'interesse, che si aggiungono al capitale iniziale di 10000 euro formando un capitale di 10700 euro. Nel secondo anno l'interesse del 7% sul nuovo capitale frutterà 749 euro. 

Nel terzo anno quindi si avranno 11449 euro, che reinvestiti al 7% frutteranno 801 euro. Nel quarto anno andremo dunque ad investire 12250 che con l'interesse del 7% daranno 857 euro per un montante totale di 13107 euro. 

Nel quinto anno il nostro capitale di 13107 euro investito al 7% darà 917,5 per un montante di 14025 euro.

Tutto questo ragionamento si può concretizzare in una formula matematica che permette di calcolare il montante M ottenuto da un capitale iniziale investito per anni al tasso d'interesse annuo i.
La formula, molto utile, è la seguente:

M=C\left ( 1+i \right )^{n}

Rifacciamo il conto con l'utilizzo di questa formula.
Risultando C = 10000 euro, anni 5 ( n = 5),    i = 7%=7/100, si ha:

M = 10000(1+7/100)^5 = 10000(107/100)^5 =
= 10000(1,07)^5 =10000 ´ (1,40255)= 14025

Teniamo dunque bene a mente la formula dell'interesse composto annuo, essendo semplice da usare e molto utile.

Precedente Fiscal drag Successivo Equazione dell'IVA